Aggiungi alla Whislist

PROPRIETà AGGIUNTA ALLA WHISHLIST

Ricordate di effettuare il login per evitare di perdere i dati non salvati.

Email
Contatta Romolini Immobiliare

COMPLESSO RURALE CON CHIESA DEL X SECOLO IN VENDITA A CASTELDELCI


FOTO INTERNE (32) FOTO ESTERNE (20) ALBUM FOTOGRAFICO FULL SCREEN

Emilia-Romagna - Rimini - Casteldelci

Valmarecchia

1.350.000 Euro

  • Interni: 585 mq
  • Esterni: 26,3 ha
  • N° camere: 4+
  • N° bagni: 4+

DETTAGLI TECNICI

  • TIPOLOGIA: complesso rurale con chiesa romanica del X secolo
  • CONDIZIONE: parzialmente ristrutturata
  • POSIZIONE: collinare, panoramica
  • ACCESSO: strada bianca (300 m)
  • SUPERFICIE ESTERNI: 26,3 ha
  • GIARDINO: sì, attorno all'edificio
  • PISCINA: no, ma possibile
  • SUPERFICIE INTERNI: 585 metri quadrati
  • N° CAMERE: 4+
  • N° BAGNI: 4+
  • ANNESSI: due, un grande fienile e un capanno più piccolo (da rifinire)
  • ACQUA: rete idrica comunale + sorgente naturale
  • ADSL: possibile
  • RISCALDAMENTO: radiatori + stufa a legna
  • GAS: GPL (con possibilità di installare caldaia a pellet o a legna)

CARATTERISTICHE: muri in pietra, travi in legno, pavimenti in pietra e legno, pieve romanica del X secolo, infissi in legno, camini in pietra, portico pavimentato, fondamenta del vecchio campanile, ottime possibilità di sviluppo, casali da ristrutturare


COMPLESSO RURALE CON CHIESA DEL X SECOLO IN VENDITA A CASTELDELCI


Al confine tra Toscana ed Emilia-Romagna, in una posizione tranquilla e riservata, complesso rurale con casa, pieve del X secolo con modifiche settecentesche e casali rurali da ristrutturare. La proprietà (300 mq), che preserva intatte molte delle sue finiture originali, ospita 4 camere e 3 bagni e la chiesa, ormai sconsacrata, è stata convertita in una grande sala multiuso (salotto, sala da pranzo, sala eventi…). I 26,3 ettari di terreno della proprietà sono caratterizzati da paesaggi incontaminati dove l’azione dell’uomo è sempre stata estremamente limitata, permettendo alla natura di prosperare incontaminata e rigogliosa.

I servizi di base sono disponibili nel vicino centro abitato (900m, 2’) e la posizione dell’immobile è tale che sono facilmente raggiungibili molte città d’arte della Toscana (Arezzo e tutti i luoghi di Piero della Francesca, Firenze, Siena…), della Romagna (San Leo, Cesena, Ravenna…) e delle Marche (Urbino, Pesaro…) oltre alle spiagge della Riviera romagnola e marchigiana (Rimini, Riccione, Cesenatico, il Parco Naturale Monte San Bartolo…).


DESCRIZIONE DEGLI EDIFICI


La casa principale (300 mq, 4 camere e 3 bagni) è stata ristrutturata e si snoda su tre livelli:

- Seminterrato: taverna, lavanderia, laboratorio e resti della torre campanaria originaria;

- Piano terra: soggiorno, cucina con dispensa, studio, camera, bagno e porticato di accesso esterno;

- Piano primo: tre camere (due delle quali con cabina armadio) e due bagni.

 

Adiacente alla casa si trova la chiesa (80 mq), ormai sconsacrata e in ottime condizioni, convertita in una splendida sala multiuso che potrebbe essere sfruttata come salotto a complemento della casa ma anche come sala per eventi, cerimonie, esposizioni, seminari, conferenze…

 

La prima attestazione della chiesa romanica risale al 980 d.C., mentre la casa è di impianto più recente (XIII secolo).

In origine, la chiesa aveva un’estensione maggiore ed era affiancata da un campanile di grandi proporzioni. La riduzione in dimensioni minori, con parallela edificazione del monastero (poi canonica, quindi casa colonica) è riconducibile alla metà del XIII secolo.

La casa è adiacente alla chiesa, con la quale condivide una parte di muro interno.

Dopo essere stata trasformata da canonica a edificio rurale, il piano inferiore della casa è stato per anni utilizzato come stalla e deposito agricolo, mentre i due piani superiori costituivano l’abitazione dei contadini, che lavoravano come mezzadri per la curia (proprietaria del podere fino al 1999).

 

La chiesa fu utilizzata dalla comunità di Casteldelci fino agli anni Settanta, quando, per mancanza di manutenzione minima, il tetto iniziò a degradarsi fino a crollare. Caduta in rovina, con il tetto crollato, la pieve fu ristrutturata negli anni 2000-2001 dagli attuali proprietari.

Il restauro è stato realizzato secondo un criterio di correttezza filologica, attraverso l’uso di materiali coerenti con il luogo e la sua storia, mantenendo inalterate tutte le aperture originali (finestre, portoni e porte interne). Le decorazioni interne dei muri rispettano la modalità tipica decorativa dei muri a calce delle case rurali.

Durante i lavori di ristrutturazione della casa, sono venute alla luce le fondamenta della torre campanaria originaria, che sono oggi visibili tramite un camminamento sotterraneo posto al piano seminterrato dell’edificio.

 

Accanto alla casa, in posizione defilata, si trova un vano tecnico (15 mq) che ospita la centrale termica, l’impianto idraulico, un magazzino e un bagno. Con alcuni lavori si potrebbe installare una caldaia a pellet nella proprietà, mentre se si è disposti a qualche intervento più sostanzioso si potrebbe optare per una caldaia a legna, considerando che i boschi di pertinenza della proprietà sono tutti boschi da taglio.

Per quanto riguarda l’approvvigionamento idrico, la casa è collegata all’acquedotto comunale ed è dotata di una cisterna con autoclave che garantisce pressione e velocità costanti. Nella proprietà è presente anche una sorgente che potrebbe essere facilmente sfruttata come integrazione dell’attuale impianto da acquedotto.

 

Non lontano dal corpo principale, un centinaio di metri, si trovano altri due edifici rurali: un fienile (145 mq) che sarebbe facilmente convertibile in una spaziosa abitazione, magari a scopo ricettivo, e un capanno (45 mq) che, più piccolo in dimensioni, potrebbe diventare invece una graziosa dependance o una casa per il custode.

Gli edifici necessitano di interventi di ristrutturazione, ma i tetti sono già stati rifatti di recente allo stesso modo di quelli della chiesa e della casa. Il capanno ha, inoltre, già le sottofondazioni, pertanto un’eventuale completamento dei lavori sarebbe piuttosto rapido.


ESTERNI


La proprietà si stende su circa 26,3 ettari di terreno, coperti interamente da campi (seminativi a pascoli per totali 12,6 ha) e boscaglia mista (13,7 ha).

Il giardino si stende attorno al casale, con un terreno relativamente pianeggiante e una pergola ricoperta da rose rampicanti con tavolo rustico (3 × 1 m) dove gustare pranzi e cene all’aperto immersi nella natura selvaggia dell’Appennino. Ciò non esclude che nel giardino di potrebbero eventualmente aggiungere altri gazebo ombreggianti.

La natura che circonda la proprietà è particolarmente rigogliosa e selvatica, grazie anche a un’antropizzazione ridotta e non aggressiva che non ha alterato in alcun modo l’ambiente e il suo sviluppo naturale nel corso dei secoli.

La peculiarità di questo luogo sta anche – forse soprattutto – nella sua indubbia energia positiva, quel qualcosa che arriva dal profondo della sua secolare storia di crocevia di viandanti, pellegrini, monaci e fedeli che con le loro preghiere e i loro canti nel hanno “affinato” l’atmosfera in modo ancora oggi molto sensibile.


USO E POTENZIALITÀ


La disposizione degli edifici, assieme alla privacy offerta, permette di creare una sorta di mondo indipendente in cui avviare un progetto di accoglienza, un progetto agricolo, un centro di studi, di meditazione, yoga… La casa principale potrebbe rimanere l’abitazione dei proprietari, la chiesa potrebbe essere una sala per eventi, cerimonie, seminari, convegni o conferenze, il fienile potrebbe essere ristrutturato come dependance per gli ospiti e infine il capanno come casa del custode o altre stanze per la ricezione degli ospiti.

Le potenzialità di sviluppo sono infinite e tra queste vi è anche la possibilità di riportare il podere alla sua funzione di azienda agricola.


CITTA' VICINE


Servizi più vicini (900m; 2’), Novafeltria (20km; 25’), Badia Tedalda (22km; 25’), San Leo (31km; 40’), Pieve Santo Stefano (34km; 50’), Bagno di Romagna (37km; 50’), San Marino (42km; 55’), Sansepolcro (49km; 1h), San Giustino (53km; 1h), Riccione (65km; 1h 20’), Rimini (54km; 1h 10’), Cesena (56km; 1h), Urbino (67km; 1h 30’), Cesenatico (76km; 1h 20’), Arezzo (83km; 1h 30’), Ravenna (86km; 1h 25’), Pesaro (90km; 1h 35’), Siena (149km; 2h 20’), Firenze (161km; 2h 20’)


AEROPORTI VICINI


Rimini Fellini (58km; 1h 20’), Perugia San Francesco (113km; 1h 40’), Bologna Marconi (145km; 2h), Firenze Vespucci (176km; 2h 30’), Pisa Galilei (237km; 3h 20’), Roma Ciampino (295km; 3h 50’), Roma Fiumicino (310km; 3h 45’)

Siete interessati a questa proprietà?


CONTATTATECI PER RICEVERE MAGGIORI INFORMAZIONI E/O FISSARE UNA VISITA

Rif. 2104 / Pieve di Casteldelci

COMPLESSO RURALE CON CHIESA DEL X SECOLO IN VENDITA A CASTELDELCI

Casteldelci - Rimini - Emilia-Romagna

Prezzo: 1.350.000 Euro

Messaggio inviato con successo!


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE


ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Per ricevere in tempo reale tutte le nuove proposte di Romolini Immobiliare.